Louise Hay e il Potere delle Donne

Potere Donne

Louise Hay e il Potere delle Donne

E’ giunto il momento che le donne sfondino le barriere che si sono autoimposte. Puoi essere molto più di quello che hai sognato fosse possibile. (L.Hay)

Parliamo del “Potere delle Donne” di Louise Hay. Un libro straordinario, potente, che c’insegna come riprendere il nostro proprio Potere!

Dalle più remote tradizioni si loda il Potere delle Donne. Ma mai come ora l’abbiamo dimenticato. Infatti, rimpossessarsi del proprio Potere, del proprio Intuito e della propria Saggezza è quello che ci viene richiesto in questa società.

Ma cosa ci ha fatto dimenticato quello che eravamo?

Louise Hay nel suo libro “Il Potere delle Donne” riporta un brano tratto da un testo di economia domestica degli anni Cinquanta, in adozione nelle scuole superiore. Ecco cosa diceva:

1. Prepara la cena. Pianifica in anticipo, anche la sera prima, la preparazione di un delizioso pasto, affinché sia pronto in perfetto orario. E’ un modo per fargli sapere che hai pensato a lui e che ti preoccupi delle sue necessità. La maggiore parte degli uomini torna a casa affamata e un buon pasto fa parte del caldo benvenuto di cui hanno bisogno.

Questo è solo uno dei 6 passi di questa “lista delle cose da fare per compiacere”. Incredibile, vero? 

Poi magari la nostra società ha perso delle antiche conoscenze. Pensa: era la donna che aiutava le donne a partorire. Era la donna che leggeva i segni nel Cielo e nelle Stelle. Era la donna che preparava i decotti per la guarigione. Era la donna figlia, amante, moglie, guaritrice, raccontatrice della Storia, madre, veggente….

Ma un giorno qualcuno ci ha tolto questo Potere e non c’è nessuna colpa. Lo abbiamo lasciato fare. Per paura dell’abbandono, vecchia ferita della Donna.

Per paura di perdere l’Amore, perché noi Donne viviamo di Amore. Per noi l’Amore è sinonimo di Vita.

Louise Hay con il suo libro “Il Potere delle Donne” ci porta a ricordarci del nostro grande Potenziale, ricordarci che prima di tutto l’Amore è dentro di noi e che non lo possiamo perdere se lo riconosciamo e lo nutriamo come abbiamo nutrito i nostri figli, la nostra famiglia, i nostri amici. 

Louise Hay ci conduce nel mondo meraviglioso del Mondo Femminile da molto dimenticato:

Potere delle Donne

Pero, prima di leggere il libro di Louise Hay “Il Potere delle Donne”, ti voglio regalare subito un po’ del tuo Potere.

Ecco una bellissima poesia fatta per “ritrovarci”:

Riparare l’istinto ferito, bandire l’ingenuità, apprendere gli aspetti più profondi della psiche e dell’anima, trattenere quel che abbiamo appreso, non volgerci altrove, proclamare a gran voce che cosa vogliamo… tutto ciò richiede una resistenza sconfinata e mistica.

Dobbiamo enunciare con voce chiara la nostra verità ed essere capaci di fare quanto è necessario nei confronti di ciò che vediamo. Quando la vita dell’anima è minacciata non soltanto è accettabile tirare una riga, ma è indispensabile.

 

In molti casi per cambiare la situazione dobbiamo soltanto prendere noi stesse, le nostre idee e la nostra arte molto più sul serio di prima.

 

Siamo influenzati da molte collettività…Di qualunque tipo siano…sviliscono e scoraggiano gli sforzi non conformi alle loro preferenze…La nostra sfida, nell’interesse dell’anima selvaggia e dello spirito creativo, è di non amalgamarci in nessuna collettività, è di distinguerci da coloro che ci circondano…Di qualunque collettività faccia parte, la donna non deve adeguarsi ma arricchirla della sua speciale fragranza. La separazione della sua vita e della sua mente dal pensiero collettivo appiattito e lo sviluppo dei suoi talenti originali sono tra le imprese più importanti che una donna possa progettare e compiere…”

 

“Essere forti non significa avere muscoli rigonfi. Significa andare incontro alla propria luminosità senza fuggire, vivere attivamente con la natura selvaggia a modo proprio.” 

 

Clarissa Pinkola Estès — Donne che corrono con i Lupi

Con queste parole ho fatto un Video che raggruppano le Donne più forti di questa società, perché TU NON SEI DA SOLA e INSIEME possiamo fare molto:

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

About the Author

Astrid Morganne

Astrid Morganne

Arteterapeuta, Insegnante Certificata di Louise Hay.

View all posts by Astrid Morganne →

4 Comments

  1. Alessandro GemmitiAlessandro Gemmiti02-22-2013

    La mia stima per la Donna (la D maiuscola non è casuale) data da molto, ancor prima di intraprendere il mio cammino di risveglio “verso” la consapevolezza. Prima, in maniera abbastanza confusa, come se la mia parte femminile mi parlasse in sottofondo, ma io non riuscivo a capire tutte le sue parole. Ora in maniera molto più chiara e consapevole. Tra l’altro il libro di C. P. Estés “Donne che corrono coi lupi” è un libro con cui farei volentieri volantinaggio agli angoli delle strade. E lo consiglio anche – e forse soprattutto – ai maschietti. Ora mi è chiaro: la Donna deve “riappropriarsi” del ruolo che le spetta da sempre e l’uomo, il maschio, deve “riscattarsi” da un ruolo che non gli si addice e che ha usurpato indegnamente. Ed i risultati si vedono ampiamente e disastrosamente. Oggi, nei luoghi ove la Donna svolge finalmente il suo vero ruolo, si vedono cose importanti e gratificanti, segno questo, che ci parla inequivocabilmente circa la strada da seguire. Ho messo appositamente i termini “riappropriarsi” e “riscattarsi” tra virgolette, perché mi accade spesso di vedere/ascoltare il termine “riscattare” assegnato al ruolo della Donna. Non è, e non deve essere così. Riscattare qualcosa, implica il pagamento di un prezzo pattuito, prezzo che la Donna, e l’umanità tutta, ha già pagato ampiamente e dolorosamente. Ora è tempo, un tempo maturo, che Ella si riapproprii con forza (che non vuole essere violenza) e con determinazione dei valori e del ruolo che la rendono preponderante nell’economia generale della nostra grande Madre Terra. Preponderanza che non deve per forza avere una valenza gerarchica assoluta, ma, semplicemente, rispettare le priorità che la Vita stessa, nel suo naturale equilibrio e divenire, ci insegna. E soprattutto, tutti dobbiamo capire che in questo non c’è perdita (nell’uomo) e non c’è guadagno (nella Donna), ma semplicemente è un meraviglioso atto d’amore. Om Shanti

  2. DanielaDaniela03-09-2013

    Grazie Astrid, l’articolo è molto bello ma il video è da brividi.
    Si sente scorrere l’energia in ogni cellula. Grazie per questo momento di pura meraviglia.
    Un abbraccio

  3. MonicaMonica03-31-2013

    Grazie Astrid, come sai, ( ti ho scritto tante volte per email ) ho iniziato già da un bel po’ di tempo e per me le affermazioni sono state e sono tuttora un validissimo aiuto. Le faccio sempre, mi addormento e mi risveglio con loro, me le ripeto in continuazione durante la giornata. Specialmente quando mi sento insicura su qualcosa, scrivo subito un’affermazione e comincio a ripeterla finché non mi calmo e non ho ripreso pace in mé stessa. Adesso ho dissolto un bel po’ di cose, mi sento molto più in pace e sono molto più sicura di mé, ma ci vuole tempo e pazienza per ripristinare un buon equilibrio ed io continuo finché tutte le influenze negative del passato non si siano dissolte del tutto. Man mano che si presentano le varie situazioni con tranquillità e più chiarezza interiore le dissolvo dirigendomi dove voglio veramente andare. Ho incontrato Louise con i libri Il Potere e Il Valore Delle Donne, e le invio le mie più calorose benedizioni per avermi aiutato a riflettere in un momento buio della mia vita. Avevo perso di vista il MIO POTERE e VALORE interiore. Purtroppo deleghiamo agli altri la nostra vita, facendoci ricattare affettivamente, pensando che ciò che ci viene detto sia la sacrosanta verità, anche quando ci vengono dette cose negative e di disprezzo ci crediamo senza accorgerci che così facendo ci distruggiamo, che stiamo distruggendo la nostra VERA UNICITA’, la NOSTRA SAGGEZZA INTERIORE, la nostra VOLONTA’. E’ la cosa peggiore che possiamo fare, ma è come se fossimo ipnotizzati e non riusciamo a capire che stiamo delegando la nostra vita in mano agli altri. Quello che è buono per noi lo sappiamo SOLO NOI. Spesso ci sentiamo dire ( a volte anche con le più buone intenzioni, ma non sempre…. ) : lo faccio per il tuo bene ! Mentre in realtà va contro il nostro bene e la nostra volontà, desideri, sogni, bisogni… Ho deciso di continuare a leggere i suoi libri a crearmi affermazioni e ad usare le sue, perché sento che mi fanno bene. Funzionano davvero. La parte più difficile è stata dirmi Ti Amo veramente tanto allo specchio, e sentirmi davvero amata e apprezzata da mé stessa. Adesso mi amo davvero, ho a cuore mé, il mio corpo, la mia vita, tutto il mio VERO ESSERE. E quello che è più stupendo è che con meno confusione capisco molto meglio cosa voglio DAVVERO e cosa non voglio nella mia vita. So che ho il diritto di esistere, di meritarmi la vita e l’abbondanza anche materiale, che ho sempre rifiutato a causa di FALSE creedenze. So che sono sempre protetta dall’Universo e non permetto più a nessuno di dirmi cosa devo fare e come lo devo fare. Sono soltanto io che voglio decidere per me ! Ho solo IO la resposnabilità della e sulla mia vita ! Non temo più giudizi altrui e seguo la mia coscienza e la mia guida interiore che è saggia e mi porta dove voglio io. L’ho sempre saputo, ma quando ti fai convincere che sei sempre tu la sbagliata e che gli altri sono sempre più saggi e più maestrini di te, beh… il minimo è diventare schiavi delle influenze altrui, e poi per toglierle… ci vuole tempo, ma non è impossibile ! E questo mi dà la forza e il coraggio per proseguire nel mio percorso di crescita personale !
    Un abbraccio a tutti. Forza ecoraggio ! Ce la facciamo sicuramente ! Siamo più grandi di tutto ciò che ci può capitare… Monica

  4. MonicaMonica03-31-2013

    Un’altra cosa molto utile x me x dissolvere la rabbia, è una mano santa : urlare tra i cuscini tutta la rabbia che ho dentro e prendere a botte il cuscino ;-O) Stupendo toccasana ! Poi ripeto le affermazioni e ci mi calmo. Il sorriso e a gioia ritornano sempre a breve nella mia vita. Giusto il tempo di sfogare ciò che non mi piace o che considero spiacevole per me. Urlo il mio disappunto, il mio dolore e lo sfogo all’esterno invece di tenerlo dentro e trasformarlo in rabbia sorda che poi userei contro mé stessa in qualche modo. Spero vi sia utile.
    Monica

Leave a Reply